ANCORA SULL’HOMESCHOOLING

3 Responses

  1. Daniela ScuolainSoffitta scrive:

    Mi occupo di homeschooling da due anni. Come presano gli americani, che questo termine lo hanno clonato, esistono molti modi di fare homeschooling. Si può scegliere di tenere i figli a casa del tutto o di mandarli ugualmente a scuola ma di insegnare a casa quello che la scuola per vari modivi non insegna più. Quest’ultima soluzione, definita “homeschooling part-time”, è sicuramente molto diffusa nel nostro paese, pur senza la necessità di usare questo termine. L’ho riscontrato personalmente lanciando un appello tramite il blog la Scuola in Soffitta (http://scuolainsoffitta.wordpress.com), ne è nato un gruppo numero di mamme (Schoolmommies) che sono protagoniste molto attive nelle scelte educative dei figli. Un esempio: la media education, ossia dare la possibilità ai bambini di avere esperienze positive e formative con la tecnologia. Il programmi nelle scuole (dove ci sono ancora!) sono fermi a decenni fa, ma questi bambini sono i “nativi digitali” la nuova generazione che è nata in mezzo alla tecnologia. Sul blog abbiamo lanciato un progetto per apprendere degli strumenti (comunicazione con immagini e testi) e delle nozioni didattiche (per questo progetto la geografia dell’Italia), utilizzando un pinguino che sta girando l’Italia dandoci notizie di ciò che vede. Credo che esperienze di homeschooling se ne possano fare molte e siano una grande occasione per avvicinare genitori e figli con un legame importante.

  1. novembre 22, 2010

    [...] a voi Sybille, una mamma del sud Tirolo, e i suoi due figli con i quali fa, o ha fatto, homeschooling. Il suo blog bilingue (tedesco e italiano) dal titolo di Buntblume, è un’occasione preziosa [...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Comments links could be nofollow free.