SONDAGGIO: DISLESSIA E PSICOFARMACI

16 Responses

  1. Maria Spallanzani scrive:

    Mio figlio è stato riconosciuto dislessico all’età di 14 anni, premetto che ora ne ha 42 con una laurea in tasca in fisica, l’unico farmaco che è stato necessario sono state: una brava insegnate
    ed una grandissima pedagogista, Lina Mazzaperlini che purtroppo ci ha lasciato (tutto privatamente e naturalmente dopo la scuola) e tantissima volontà di sapere da parte di mio figlio, naturalmente anche noi genitori (premetto che io sono stata un po’ dura con lui) non l’abbiamo mai lasciato solo. Poi i vari percorsi sono stato piuttosto duri sopratutto per mio figlio, fino alle superiori, ma c’è l’ha fatta, alla grande e debbo dire che l’università (non a Tirana ma quella pubblica di Parma) l’ha affrontata molto bene e sempre in regola con gli esami, tant’è che l’ultima rata d’iscrizione non l’abbiamo pagata, perché la tesi è stata data entro i tempi stabiliti) il voto è stato 110, non male per un dislessico

  2. Ornella scrive:

    Mio figlio non ha mai è poi mai preso no psicofarmaco……ma guardate che il Dsa non ha mica una patologia……chi pensa che i Dsa prendono psicofarmaci………deve prendere lui gli psicofarmaci

  3. Stefania Brunelli scrive:

    Ma è follia anche solo pensare di somministrare farmaci x la dislessia…..non è una malattia ma purtroppo siamo circondati da persone ignoranti e incompetenti che rendono la vita degli alunni dislessici una vera via crucis….forse i farmaci andrebbero dati a loro x accendere il cervello prima di parlare o peggio ancora agire inadeguatamente

  4. Cristina Rosati scrive:

    Rispondo volentieri al sondaggio,seguo il blog e apprezzo da anni Rossella Grenci.
    Mio figlio e’ stato diagnosticato DSA a 8 anni,ma solo l’anno scorso in prima media a 11 anni ha avuto una diagnosi di ADHD in comborbita’ di sisturbo oppositivo provocatore ,mi e’ stato proposto ora il farmaco, non ancora assunto,ma faremo una prova per vedere se la situazione migliora,il farmaco per la dislessia non me lo ha mai proposto nessuno,ma per solo per l’iperattività e il disturbo oppositivo,premetto che il suo atteggiamento compromette il suo normale lavoro a scuola,si rifiuta di lavorare,nonostante abbia tutti gli strumenti compensativi,ha fatto un campus aid e va a scuola con il pc dalla quinta elementare. Non e’ facile gestire la situazione,rifiuta anche il sostegno di 6 ore che ha da quest’anno. Io penso che lui sia sempre stato DOP,faceva terapia psicompostamentale una volta alla settimana da anni,ma i problemi sono rimasti e con l’inizio dell’adolescenza sono aumentati.

  5. Emilia scrive:

    Mio figlio rinosciuto dislessico dall etá di 8 anni …. MAI PRESO PSICOFARMACI … Ma solo tante dosi di affetto, stimoli x l autostima e accoglimento x raccogliere le delusioni ricevute a scuola dagli insegnanti … E così andiamo avanti !!!!!

  6. Patrizia Dall Argine scrive:

    mio figlio ,dislessico di 20 anni ,non ha mai preso uno psicofarmaco in vita sua, è un ragazzo calmo e sereno l’abbiamo sempre seguito, supportato e amato ora frequenta l universita.
    Io lavoro con bambini e ragazzi dsa nessuno dei quali fa uso di farmaci . Come tutti anche i bambini e ragazzi dsa possono avere problemi psicologici di ansia e demotivazione causati quasi sempre dalla solitudine, dal non essere capiti e Dall essere mortificati per la loro difficoltà. Si tratta di conseguenze non di cause..

  7. ornella scrive:

    Mio mio è dislessico mai presi medicinali solo tanto amore e pazienza e tanto sport

  8. giovanna scrive:

    Follia vera e pura li prendessero loro i psicofarmaci ma stiamo scherzando!

  9. Elisabetta scrive:

    Mio figlio Diego (ora ha 22 anni) non ha MAI preso alcun farmaco in vita sua. Quindi neanche psicofarmaci… e devo dire che non è mai passato per la testa a nessuno di prescriverli!

  10. Anselmo Cioffi scrive:

    Cara Rossella, rispondo molto volentieri al tuo sondaggio. Ma con un invito a te e a tutti quelli che leggono il mio commento. Vedo, che ci sono pochissimi commenti di protesta all’articolo in questione, e l’unica risposta che entra nel dettaglio resta la mia. Ti chiedo di segnalare lì questa tua eccellente iniziativa e chiedo agli altri di commentare, come ho fatto io.
    Grazie!
    Anselmo Cioffi

  11. Tiziana scrive:

    Mai usato farmaci x Daniele che è un DSA

  12. elisa scrive:

    mai usato farmaci per mio figlio dsa!!!!!

  13. Paola scrive:

    Scusate, ma come fa una diagnosi di dislessia a “creare uno stato di iperattività”?!! Ma che significa? E poi che farmaci dovrebbe usare un DSA? Inibitori della calcolatrice? O stimolatori del raddoppiamento? Oh signur..!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comments links could be nofollow free.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.