P.A.N.D.A.S.: UNA SINDROME PEDIATRICA POCO CONOSCIUTA

3 Responses

  1. Marco Bonvicini scrive:

    Salve,mi chiamo Marco Bonvicini e ho 19 anni, quasi 20 e tutt’ora sono affetto dai sintomi della pandas. Tre giorni fa ho terminato la maturità, al costo di una bocciatura e 12 esami di recupero. Tutt’oggi se mi si da una espressione algebrica da seconda media, il disturbo e l’attenzione al 90% me la fa sbagliare nonostante abbia terminato il liceo scientifico.
    Il problema è che la gente non comprende, noi ammalati per primi non comprendiamo,non sappiamo nemmeno come comportarci.
    Mi ha fatto molto piacere leggere questo articolo.
    Mi ha fatto sentire un Po più compreso.
    La prima cosa che dovremmo capire è in prima persona come reagire.
    Se no diventa tutto un incontro di box contro un fantasma.

  2. Piero scrive:

    Scusate ma questo scienziato che ha scoperto la Pandas sapeva che esiste la Corea acuta di Sidhenam che dovrebbe sapere altro non e’ che una infiammazione su base probabilmente autoimmune correlata ad infezione da streptococco beta emolitico dei gangli della base : nucleo lenticolare putamen e globus pallidum ?!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comments links could be nofollow free.