MAPPE

Le mappe, concettuali o mentali, a seconda delle preferenze di chi le deve utilizzare, sono cominciate ad entrare nella scuola grazie anche alla didattica personalizzata per i DSA. Non tutti i ragazzi però amano usarle, come mai?

Le criticità, a mio avviso, riguardano il fatto che le mappe vanno insegnate e quindi ogni studente dovrebbe produrre la propria mappa. Ciononostante alcuni si lamentano di dover raddoppiare il proprio lavoro dovendo costruirsi le mappe. E’ proprio così?

Se devo esprimere un parere, come ho già fatto in passato, io propendo di più per le mappe mentali con gli studenti dislessici, come ho spiegato qui, perchè dà allo studente la possibilità di personalizzare il proprio apprendimento e, quindi, la propria mappa, a seconda del tipo di intelligenza, così come spiega Gardner.

Il libro Insegnare e imparare con le mappe può essere utile a sciogliere questi dubbi. Infatti analizza e confronta i tipi di rappresentazione grafica più efficaci, ciascuno con un diverso modello logico-visivo e con uno scopo cognitivo differente.

Nel volume si forniscono inoltre indicazioni operative per ridurre i rischi sottesi al loro utilizzo come facilitatore (mappe fornite già pronte): banalizzazione dei contenuti, apprendimento meccanico, atteggiamento passivo da parte dello studente.

Per chi vuole imparare prima con delle mappe già pronte vi segnalo Il grande libro delle Mappe. Dall’impero romano a facebook: tutte le mappe per rapprensentare la realtà. Questo libro è un’originale chiave di lettura che, sfruttando l’immediatezza dell’immagine, descrive visivamente gli eventi storici, l’arte, i misteri, le religioni, gli eroi, i viaggi, la scienza, i libri, i luoghi veri e virtuali, e ne facilita la comprensione.

Solo qui potrete leggere la mappa di Superman, del santo Graal, della mamma, di Guerre Stellari, dei giochi del mondo e molte altre. Il libro è adatto ai ragazzi dai 10 anni in su.

2 segnalazioni di siti: Mappe per la scuola e Mappe Concettuali per lo studente (di scuola superiore o universitario).

Qui trovate un elenco dei migliori programmi gratuiti.

Qui leggete l’articolo che ho scritto per Mamamò con la recensione di 6 app utili per creare mappe per lo studio.

Vi ricordo anche il DVD di Matteo Salvo per imparare a fare e utilizzare le mappe mentali e il programma della Erickson Ipermappe.

Pensa diversaMENTE, agisci genialMENTE, grazie alle Mappe Mentali® - DVD
€ 37
Insegnare e Imparare con le Mappe - Libro
€ 19
Il Grande Libro delle Mappe - Libro
€ 18
Corso di Memoria e Mappe Mentali - Cofanetto
€ 127
Viaggio nel Testo... Orientarsi con le Mappe - Libro
€ 20
Prime Mappe - Libro
€ 16.5

1 Response

  1. vania scrive:

    Interessante ed comunicativo questo post, credo che lo ingloberò in una cosa che vorrei scrivere per il mio. La questione mappe è da affrontare in un modo diverso a mio avviso rispetto a come oggi molti docenti facciano e sopratutto con professionalità e senza pigrizia intellettuale.
    Ho visto che anche tu hai pubblicizzato il diario della Fabbrica dei sogni, anche io l’ho trovato utile per alcuni ragazzi come anche i righelli.
    Teniamoci in contatto. ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comments links could be nofollow free.