C’è bisogno di parlare di scuola, di bambini, di nuovi (o vecchi, dipende dai punti di vista) modi di educare.

Perciò continuo a parlavi di Maria Montessori.

La Montessori è stata la prima a concepire anche un arredamento adeguato e a grandezza di bambino, con proporzionati materiali didattici esclusivi che permettessero di agevolare lo sviluppo psico-motorio dei bambini. Proprio perchè porgeva nei riguardi dell’apprendimento infantile, una particolare attenzione. In quanto sosteneva che: se posto in un luogo scientificamente organizzato e preparato con cura, l’apprendente, seguendo il proprio disegno interiore di sviluppo e di conoscenza, attiva automaticamente il proprio interesse ad apprendere, a portare a termine le attività iniziate, e sperimentare le proprie forze, misurandole e controllandole. Ecco perchè lei stessa fece preparare arredi a misura di bambino e classi accoglienti con il materiale disposto a portata di mano di tutti gli alunni, perchè potessero sceglierlo liberamente e autonomamente. Inoltre faceva utilizzare loro oggetti fragili e delicati, come: bicchieri di vetro, oggetti di ceramica e mobili che fossero leggeri da trasportare e a loro grandezza, come: poltroncine, sedioline di legno, pensili piccoli e facilmente apribili e richiudibili in cui disporre il materiale didattico, lavandini adeguati alla loro altezza.. etc . Per farsì che il bambino riuscisse a collegare la vita pratica (quindi lo spostamento e il rimettere al proprio posto gli oggetti impiegati in giochi etc) con il rispetto di tutto quello che si è utilizzato. A tal proposito ha creato anche del materiale apposito di gioco e apprendimento, suddividendolo in:

– Materiale didattico Autocorrettivo, volto ad educare il bambino a corregere e controllare da solo senza l’aiuto di terzi e adulti, il proprio errore.

– Materiale Didattico Analitico, volto ad insegnare al bambino un’unica caratteristica dell’oggetto che sta utilizzando, per comprendere e prendere coscienza del peso, la forma e la grandezza dello stesso.

– Materiale Didattico Attraente, volto a stimolare il bambino ad utilizzare questi materiali malleabili, realizzando con gli stessi una sorta di attività di gioco e lavoro. Inoltre nella scuola Montessoriana i premi e i castighi erano eliminati. I primi perchè se il bambino era ed è interessato non ha bisogno di un premio che gli ricordi le proprie capacità e i secondi perchè il bambino che disturbava non aveva e non ha trovato sicuramente l’attività che lo soddisfi e quindi doveva essere indirizzato a riflettere su ciò, scegliendo un’altra attività. Il bambino quindi, è libero nella scelta del materiale, poichè tutto il lavoro deve scaturire dall’interesse spontaneo dell’alunno, sviluppando così un processo di aiuto-educazione e di autocontrollo. La Montessori concepì anche materiali volti all’apprendimento dell’aritmetica, geometria, della musica oltre che naturalmente, per la lettura e la scrittura.

Fra i materiali per apprendere la lettura, creò cartellini che indicavano diversi oggetti o azioni da abbinare all’oggetto reale in miniatura, all’immagine corrispondente o da mimare con il proprio corpo. Per la scrittura creò per l’appunto alfabetieri mobili con lettere lucidate dalle vocali rosse e consonati blu, per stimolare la memoria visiva attraverso il colore e la memoria del movimento e quindi sensoriale.

Il suo insegnamento didattico era volto all’educazione alla libertà. Vale a dire che i bambini dovevano essere liberi di muoversi ed esprimenrsi come meglio credevano. In quanto è fondamentale per ognuno di noi e soprattutto in età infantile poter enunciare e manifestare se stessi nel modo più semplice e bello che ci sia, quale quello della libertà di essere.

http://www.graziemamma.it//Se ti è piaciuto l’articolo puoi seguirmi anche sulla pagina Facebook di Le aquile sono nate per volare.

Related Posts with Thumbnails

Un commento su “IL MATERIALE DIDATTICO MONTESSORIANO”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.