È stato presentato l’11 dicembre a Roma il sito internet Kidzdream, un progetto multimediale che permetterà di navigare tra filmati di bambini di ogni parte del mondo, che raccontano i loro sogni. Dall’idea del regista Stefano Scialotti e con l’aiuto di un’equipe di esperti e psicologi, nasce sulla rete uno spazio incantato, fatto di mostri e fate, di tante emozioni ingenue e potenti, che permetterà ai bambini di rendersi protagonisti di una grande azione umanitaria. Linfa dell’arte, puro atto creativo, custode del sonno, il sogno da sempre affascina l’essere umano per la capacità di svincolarsi dai principi del pensiero logico e dalla connessione con la realtà. In particolare con i bambini si è verificata una vera e propria apertura di canali comunicativi eccezionali nel momento in cui è stato richiesto loro di raccontare il sogno che meglio ricordavano o che più li aveva emozionati. Inoltre la capacità comunicativa dei bambini permette una completa trasmissione di tutti gli elementi affettivi legati all’esperienza onirica soprattutto quando non caricata dalle sovrastrutture imposte dalla società. Proprio per questo, le registrazioni verranno effettuate nei luoghi di gioco dei bambini, nelle scuole e in alcuni casi nei loro villaggi.
 
Il sito è costruito in modo da funzionare come grande data base di brevi video-racconti dei sogni dei bambini. La prima pagina presenta una mappa del mondo sulla quale sono evidenziati i luoghi di provenienza delle registrazioni dei brevi filmati. All’interno di ogni località possiamo poi trovare un indice delle video-interviste che sono presenti nella banca dati del luogo. La prospettiva è quella di creare una lettura il più diffusa possibile delle varie località, attraverso i racconti onirici dei bambini. In una prima fase il progetto avrà la caratteristica di qualificarsi come “pilota” in modo da mettere a punto il meccanismo di funzionamento di tutto il processo di elaborazione. Ad oggi sono state realizzate interviste a Mbour (Senegal), Napoli, Barcellona, Venezia e Roma. L’obiettivo fissato per il 2010 sarà quello di raggiungere dieci località nel mondo e, con il coinvolgimento delle scuole e delle istituzioni locali, realizzare trenta filmati in ogni zona. Il sito Kidzdream si farà promotore di campagne di solidarietà per i bambini più svantaggiati e sosterrà iniziative con specifici obiettivi che potranno andare dalla realizzazione di campi da calcio al supporto alla formazione nei paesi in via di sviluppo. La prima iniziativa di questo tipo è la campagna “Fill the Cup” del Programma Alimentare Mondiale, una raccolta di fondi per fornire un pasto a scuola a 59 milioni di bambini che, nei paesi in via di sviluppo, vanno a scuola affamati. I piccoli che realizzeranno i video saranno quindi i principali protagonisti di questa importante azione umanitaria e grazie ai loro sogni permetteranno ad altri bambini di sognare.
 

Se ti è piaciuto l’articolo puoi seguirmi anche sulla pagina Facebook di Le aquile sono nate per volare.

Related Posts with Thumbnails

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.