Chissà che non abbiate ancora spazio per un libro delicato a fine estate, un libro per bambini senza età: La casa delle cose di Gianpaolo Trevisi. Ve lo segnalo oggi, a pochi giorni dalla scomparsa dell’amico Gianfranco Zavalloni che ne aveva illustrato le 21 storie, una per ogni lettera dell’alfabeto, come si può vedere nel video che lo stesso Gianfranco aveva caricato tre mesi fa su Vimeo. Una delicatezza infinita!


La prefazione di Carlo Verdone ci dà un’idea del libro: “Trevisi – scrive Carlo Verdone – non ha scritto soltanto una splendida fiaba che colpirà l’immaginazione dei più piccoli, ma stimolerà nelle sue metafore più di una riflessione anche negli adulti. Una favola pirotecnica, colorata, quasi cinematografica per come Trevisi riesce a renderla dinamica e poetica. Cosa sono le ‘Cose’ della Casa? Non solo i nostri giocattoli dell’infanzia o gli oggetti a noi più familiari, ma la vita stessa attraverso le sue più svariate forme…”. Roba da far gongolare un antesignano come Esopo. Si snoda in ventun capitoli, la “Casa delle Cose”. Come le lettere dell’alfabeto. A come armatura, B come bravura, C come canaglia, D come diamante, E come elefante, F come furfante… Pina la cucina, Carlotto il salotto, Elisabetto la camera da letto. “Ogni cosa riceveva un nome proprio, che veniva pronunciato quando veniva presa, usata, appoggiata… Era un vero e proprio battesimo…”. Regala un nome e un’anima alle “Cose”.Se ti è piaciuto l’articolo puoi seguirmi anche sulla pagina Facebook di Le aquile sono nate per volare.

Related Posts with Thumbnails

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.