r-BACK-TO-SCHOOL-large570

La scuola è appena cominciata e già tante mamme mi scrivono o telefonano: come mai? Ansia, paura, insegnanti che dichiarano subito “guerra”? Non so, però mi spiace non riuscire ad esservi utile, visto che le informazioni che posso dare sono sempre molto generiche.

Quindi ho pensato di scrivere questo articolo per fare alcune raccomandazioni e per ricordare dove poter trovare tutte le notizie utili.

La cosa che mi preme dire ai genitori è: iscrivetevi ad un’associazione che possa tutelarvi e aiutarvi a “crescere” insieme a vostro figlio. Ormai ce ne sono diverse, sparse su tutto il territorio italiano:

AID

AGIAD

O.S. Dislessia

Acuilone A.D.A.R.

APAV

Orto del Sapere

Ass. Una stella sulla terra

S.O.S. dislessia

Un mondo in 3 D

D.S.A.- Dislessia, un limite da superare

 

e tante altre che vi ringrazio se vorrete segnalarmi in modo da poterle aggiungere.

Ricordo ai genitori che è importante che voi siate la persona su cui vostro figlio possa appoggiarsi, ma anche  che sia disposto a credere in lui, pur continuando a “fare i genitori”. Non diventate i sostituti degli insegnanti perchè è un compito che non vi compete! Aggiornatevi invece, perchè possiate essere il portavoce di vostro figlio e della sua dislessia.

Riepilogando, potrebbero tornarvi utili questi articoli:

Legge sulla dislessia: i contenuti

Ruolo della famiglia nelle Linee Guida della Legge 170

Le novità sui libri digitali

Libri che possono tornarvi utili (a parte i mei):

Dislessia e altri DSA

Dislessia: la Legge 170/2010. Il Decreto Attuativo e le Linee Guida. Il Piano Didattico Personalizzato (PDP)

Se ti è piaciuto l’articolo puoi seguirmi anche sulla pagina Facebook di Le aquile sono nate per volare.

Related Posts with Thumbnails

3 commenti su “VADEMECUM DISLESSIA PER I GENITORI ALL’INIZIO DELLA SCUOLA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.