no-braces-for-kids-sydney2

Oggi volevo parlarvi di un argomento molto delicato che riguarda la respirazione dei bambini. 

In base a statistiche recenti un bambino su tre respira male, spesso con la bocca invece che col naso. L’aumento del fenomeno in questi ultimi anni è stato addirittura del 50%. Questo stato di cose è causa di diverse patologie e disfunzioni (tutte quelle pediatriche di gran lunga più frequenti) nei bambini, e getta le basi per malattie e disfunzioni da adulti, soprattutto quelle croniche degenerative; questi individui infatti potenzialmente crescono con un deficit del sistema immunitario. Questo il motivo per cui è nata l’Associazione Italiana per la prevenzione della respirazione orale.

Il suo presidente è il dottore Andrea Di Chiara, autore del libro Il Giusto Respiro. Proteggere i bambini da adenoidi ingrossate, allergie, infezioni respiratorie ricorrenti e altre patologie.

Respirare è una funzione vitale, di cui non ci accorgiamo nel ritmo tranquillo della vita, dove essa rappresenta un vero e proprio automatismo. Eppure, quando il respiro si fa corto, perché siamo colti dalla paura, dall’affanno, dalla fatica di uno sforzo prolungato, o dall’angoscia, ecco che in modo naturale la bocca si apre e risponde alla situazione di emergenza, sostenendo il bisogno aumentato di aria.

In base a statistiche recenti un bambino su tre respira male, spesso con la bocca anziché con il naso. L’aumento del fenomeno in questi ultimi anni è stato addirittura del 50%.

Il loro respiro non è più il naturale automatismo previsto dalla natura per garantirci la vita; è invece il segno di una situazione di emergenza.

Respirare con la bocca è la cifra di un profondo disagio sofferto dal bambino, che coinvolge la sfera psichica, neurologica, endocrina, digestiva e immunitaria.

Dedicare questo testo ai genitori è necessario non solo perché comprendano le maglie strette attorno alle quali l’alimentazione scorretta, i troppi stimoli artificiali, le tensioni emotive, la frustrazione dei bisogni primari, l’uso di medicinali e vaccinazioni hanno fatto inceppare la salute dei propri figli, ma soprattutto perché è solo in seno alla famiglia che sane abitudini di vita possono essere ripristinate e avere un ruolo cruciale nella cura del bambino.

Trovo che la visione offerta da questo libro sia molto più ampia che non guardare solo alle problematiche legate alle malocclusioni dentali. Respirare male con il naso significa anche avere bambini con difficoltà di attenzione, disturbi digestivi, posturali e molto altro ancora. Ecco perchè ne consiglio caldamente la sua lettura!

 Se ti è piaciuto l’articolo puoi seguirmi anche sulla pagina Facebook di Le aquile sono nate per volare.

Related Posts with Thumbnails

2 commenti su “L’IMPORTANZA DI RESPIRARE BENE CON IL NASO”

  • Io l’ho letto e l’ho trovato molto interessante. Il tuo articolo anticipa già tante cose. Farò una recensione presto, ma sono felice che anche tu l’abbia trovato interessante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.