le-7-idiozie-sulla-crescita-dei-bambini-libro-83335

Vogliamo sfatare le 7 idiozie che rendono difficile (e a volte impossibile) la crescita felice dei nostri figli? Allora dobbiamo leggere questo libro: Le 7 idiozie sulla crescita dei bambini.

  • 1° Idiozia sul Sonno: lascialo dormire da solo altrimenti lo vizi.
  • 2° Idiozia sull’Egocentrismo: devi prestare i giochini agli altri bimbi. Non fare l’egoista!
  • 3° Idiozia sulle Regole: perchè non mi ascolti? Te l’ho già spiegato 1000 volte!
  • 4° Idiozia sull’Alimentazione: perchè mangia solo pasticci?
  • 5° Idiozia sui Capricci: perchè vuoi sempre farmi arrabbiare?
  • 6° Idiozia sull’Apprendimento: ripetilo ancora una volta così lo impari meglio!
  • 7° Idiozia sull’Adolescenza: questa casa non è un albergo!

Tra tutte le piccole magagne quotidiane che danno del filo da torcere a mamma e papà, i capricci sono molto rinomati perché:

1. Non si sa perché i bambini li facciano. Quando vogliamo darci una spiegazione accampiamo delle motivazioni ipotetiche, come per esempio “è stanco”, “vuole farmi arrabbiare”, “è stufo” ecc.;

2. Infastidiscono l’occhio e il cuore (ma solo quando sono un po’ distratti);

3. Preoccupa e irrita il fatto di non sapere come riportare la situazione alla normalità.

Insomma, i capricci sono quella cosa che, a lungo andare, gli adulti proprio fanno fatica a sopportare.

I capricci sono tante cose, una diversa dall’altra, sempre unici con sfumature differenti di volta in volta; si rafforzano e diventano immuni alle soluzioni precedenti, arrivano di soppiatto quando meno te lo aspetti e possono apparentemente scatenarsi per qualsiasi motivo; non sappiamo bene da che cosa dipendano e sono terribilmente imprevedibili…

Per esempio: sulla 5^ idiozia:

Che cosa possiamo dire a difesa dei bambini (e dei loro capricci?) ? 
Del loro diritto di esprimersi e di essere così come sentono e in nessun altro modo?

Possiamo dire molto, cercando serenamente di sfatare queste false credenze che giorno per giorno possono influenzarci negativamente e farci compiere passi falsi nella relazione con i nostri figli.

1° FALSO MITO SUI CAPRICCI
Il pianto del bambino va visto non solo come la manifestazione del dolore ma come una necessità, infatti le lacrime lavano la cornea ed eliminano corpi estranei. In più, liberano una tensione e possono manifestarsi in qualsiasi momento della giornata anche senza motivo.

La natura del bambino

Il pianto del bambino deve essere visto invece solo come la manifestazione tangibile del suo dolore. L’umidità dell’occhio forse lava la cornea ma di certo non le lacrime causate dal pianto, che esprimono un dolore e che non sono mai senza motivo.

Ogni tanto ci chiediamo se quando guardiamo un bambino mentre piange o mentre manifesta un disagio osserviamo forse un altro bambino, un bambino diverso che vediamo solo noi. Ci facciamo spesso questa domanda perché ci stupiamo del fatto che per noi sia così lampante vedere che il bambino non lo fa apposta, che non è sereno e che vuole dirci qualcosa. Siamo certi che in questi casi il primo difetto degli adulti è che osservano poco i propri figli, che lo fanno superficialmente e distrattamente.

Altrimenti tutti vedremmo che i bambini non fanno i “capricci” apposta, ma che davvero vogliono esternare un dolore e che si sentono incompresi. Poi, il fatto che non sappiamo come affrontarli è un altro paio di maniche, ma se partiamo negando a priori il disagio, allora restiamo bloccati e qualsiasi nostro intervento si rivelerà inutile.

2° FALSO MITO SUI CAPRICCI
Metodi per far smettere di piangere il bambino.

La natura del bambino

C’è la loro natura che si esprime e che esige delle cose. 
C’è poi la nostra natura innata di genitori che si incastra perfettamente con la loro e che sa cosa fare nel modo giusto e al momento giusto, a patto che la tiriamo fuori e che torniamo a darle la possibilità di esprimersi.

Se osserviamo con calma il bambino, mettendo da parte tutte le idiozie sulla crescita di cui siamo infarciti, se ci mettiamo al suo posto senza idee preconcette, se ascoltiamo la nostra vera natura istintiva di genitori amorevoli, allora non possiamo che essere naturalmente efficaci.

 Se ti è piaciuto l’articolo puoi seguirmi anche sulla pagina Facebook di Le aquile sono nate per volare.

Un commento su “LE 7 IDIOZIE SULLA CRESCITA DEI BAMBINI”

  • Io ho un bambino di 6 anni sta finendo la scuola materna però le insegnanti mi hano fatto iscriverlo ad un corso di psicomotricità perchè fa caprici è s’arrabia. In casa non fa caprici espesso anche quando lo porto al parco giocchi è gli dicco d’andare via mi segue con la facetta di non sono d’accordo però lo fa senza capricci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.