zavalloni

A quattro giorni dalla morte voglio ricordare Gianfranco Zavalloni. Non ho avuto il piacere di conoscerlo di persona, ma di messaggiare qualche volta per email quando da poco esisteva questo blog. Mi è parsa una persona pronta ai consigli e generoso di complimenti veri.

Ho avuto poi modo di scrivere più volte di lui sia in questo blog (Un domani a misura di bimbi e bimbe, La pedagogia della lumaca) che nel mio blog di ecologia Terra Madre.

Suo è il manifesto su I diritti naturali di bimbi e bimbe. Con lui scompare la figura di un maestro ed educatore pacifista, uomo creativo, ecologista convinto perchè figlio di contadini.

Nel suo blog personale “…tutti possono dipingere” Per una scuola lenta e nonviolenta, dove il disegno è importante! ho letto l’ultimo articolo che ha pubblicato il 17 maggio dal titolo: L’ESAME DI STATO DEL PEGGIORE DELLA SCUOLA! Qui racconta la sua esperienza come presidente di commissione degli esami di licenza media.

Quanta umanità e saggezza in quest’uomo, attento alle storie personali dei ragazzi “peggiori”, così definiti dai loro professori. Quanta apertura mentale e voglia di essere dalla parte degli alunni!

Mi piace pensare che adesso la sua anima non ha più i confini ristretti di un paese o di una nazione… Mi mancherà, mancherà a tutti Gianfranco!

Così scriveva di lui:  Ho trascorso un’infanzia felice. Passata soprattutto attorno alla mia casa. Ho giocato fin da piccolo con la terra e l’acqua. Non è di tutti i bambini potersi sporcare in mezzo a piccoli fossetti d’acqua che portano da bere, in luglio, ai peschi o ai fagiolini rampicanti. Oppure avere un banco con gli attrezzi da falegname, con cui potersi costruire giocattoli di legno. Ora, a 50 anni, vivo nella cosiddetta bioregione Romagna vicino a Cesena. Il mio attuale lavoro è fare il Dirigente Scolastico dopo aver fatto, per 16 anni il maestro di scuola materna. Dal 1 settembre 2008 sono incaricato all’Ufficio Scuola e Cultura del Consolato d’Italia di Belo Horizonte, in Brasile. Mi piace una scuola creativa, attenta all’ecologia pratica, alle abilità manuali, alle lingue locali, alla multiculturalità. Ho promosso la diffusione degli orti nelle scuole. Amo disegnare e dipingere. Per passione faccio burattini nella compagnia teatrale Baracca & Burattini. Sono fra i fondatori dell’Ecoistituo di Cesena, una onlus che lavora per diffondere “tecnologie a misura d’uomo”. Su questi argomenti mi sono laureato nell’84 in Economia e commercio.Se ti è piaciuto l’articolo puoi seguirmi anche sulla pagina Facebook di Le aquile sono nate per volare.

Related Posts with Thumbnails

Un commento su “CIAO GIANFRANCO!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.