David Bailey è uno dei più famosi fotografi a livello mondiale. Inglese cresciuto nell’East London, nato lì nel 1938, povero, a scuola va male, è dislessico, ma allora non si sapeva, e lo confinano – in una classe per scemi…tutti mi davano dello stupido –, come dirà lui stesso.

David ha lottato con la lettura e la scrittura, tanto da cominciare a marinare la scuola al punto che un anno ci andò solo 33 volte! Dopo aver lasciato la scuola, a 15 anni, saltò da un lavoro all’altro prima di comprare una macchina fotografica e scoprire la sua naturale donazione.

Una volta, un intervistatore gli chiese perché fosse un fotografo così bravo: “Dislessia. Penso che la dislessia sia una specie di privilegio perché ti aiuta a vedere diversamente dalle altre persone.

Bailey, tra le altre cose, contribuì alla creazione e diffusione del “Swinging London”, un insieme di tendenze culturali che si svilupparono soprattutto a Londra negli anni Sessanta, fenomeno che vide la gioventù orientarsi verso il nuovo e il moderno.

Se ti è piaciuto l’articolo puoi seguirmi anche sulla pagina Facebook di Le aquile sono nate per volare.

Related Posts with Thumbnails

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.