La diagnosi di dislessia può essere effettuata solo a partire dalla fine della seconda elementare, quando è stato ultimato il periodo di alfabetizzazione e, quindi, rispettando la grande variabilità osservabile nell’apprendimento della letto-scrittura.
Questo non significa, però, che il bambino non debba essere valutato (soprattutto se in presenza di altri specifici indicatori diagnostici, come un pregresso ritardo e/o disturbo del linguaggio e familiarità accertata per il disturbo di lettura) per anticipare un’ ipotesi diagnostica, prevedendo necessari momenti di verifica successivi ed un eventuale intervento logopedico negli ambiti in cui si rilevano delle problematicità.

Se ti è piaciuto l’articolo puoi seguirmi anche sulla pagina Facebook di Le aquile sono nate per volare.

Related Posts with Thumbnails

2 commenti su “A QUALE ETA’ SI PUO’ FARE DIAGNOSI DI DISLESSIA?”

  • E quindi (in relazione all’articolo soprariportato) se un bambino di 6 anni, non appena va a scuola, dà segni che potrebbero essere di dislessia, cosa è consigliabile fare?
    Grazie

    • Si deve comunque verificare se ha bisogno di aiuto con delle visite specialistiche fatte da personale competente (logopedista, psicologo clinico, neuropsichiatra infantile).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.