rich-man-2

Ci sono persone che il business ce l’hanno nel sangue! Così il giovane dislessico inglese, Olly Forsyt a 16 anni è già diventato un imprenditore di successo.

Dopo una diagnosi precoce (dice a 4 anni, mah! Ci deve essere un errore!) e dopo un’esperienza scolastica infelice, in balìa dei bulli, in una scuola per dislessici. A 6 anni il giovane Olly “vendeva” il tè in tazza a familiari ed amici a 20 pen, altri 20 se lo volevano riscaldato!

Dice che proprio perchè era dislessico ha avuto subito l’esigenza di dimostrare il suo valore!

Ha cominciato vendendo braccialetti. Afferma: ‘Ho iniziato quando ho notato un insegnante di storia a scuola indossava un braccialetto dell’amicizia. Ne ho comprati ualcuni ad un prezzo più basso di quelli in vendita, con la mia paghetta, e li ho venduti per  10 sterline ciascuno. Tutto è partito da lì e dopo pochi mesi ho lanciato il mio shop, un negozio online di regali per gli adolescenti: www.ollieshop.co.uk

Ora si è aperto un nuovo sito online di abbigliamento e accessori (www.charmou.com) che gli ha già permesso di guadagnare 2500 sterline da quando è attivo.

L’adolescente supporta diversi enti di beneficenza attraverso le sue vendite, ma non è tutto lavoro e niente gioco.
Nel suo tempo libero si restaura auto d’epoca, passione che condivide con il padre Angus, assicuratore, appunto, di auto d’epoca e ad un terzo investitore, che è anche un membro della famiglia.
Ollie ha detto: ‘Se posso diventare un milionario a 20 anni e un miliardario prima di morire, sarei un tipo felice’.

Certo… e chi non lo sarebbe? 🙂

‘Credo che, senza essere dislessico, non avrei iniziato un business’.

Il mese prossimo Ollie inizierà a studiare presso una filiale della Peter Jones Enterprise Academy, una rete di scuole di business sostenuto dall’imprenditore TV.
‘In futuro vorrei creare una mia rivista di economia’, ha aggiunto. ‘Vorrei anche di trasferirsi a Dubai per alcuni anni e mi piacerebbe vivere a New York.
Il suo divo? Richard Branson, naturalmente!

Qui la sua pagina facebook.

 Se ti è piaciuto l’articolo puoi seguirmi anche sulla pagina Facebook di Le aquile sono nate per volare.

Related Posts with Thumbnails

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.