1480820_f496

Come ho più volte ricordato anche nel mio libro de Le Aquile, la lettura ad alta voce (da parte dei genitori) per i ragazzi dislessici è uno strumento importantissimo, anche oltre la prima infanzia.

Ad esempio, conoscete il poeta William Butler Yeats? Ecco, il padre non poteva accettare che suo figlio non fosse in grado di leggere ad alta voce, tanto che si dice che in impeti d’ira, gli lanciasse i libri in testa!

Ma quando John Butler Yeats, padre di William, finalmente capì come fosse difficile per il figlio leggere ad alta voce, e che in realtà era una cosa che proprio non riusciva a fare, allora cominciò a leggere per lui.

Dall’età di nove anni fino a sedici il padre gli lesse molti grandi autori della letteratura inglese: Macaulay, Scott, Shakespeare, Shelley, Rossetti, Blake, la narrativa e anche la poesia, necessaria per chi vuole diventare un poeta e scrivere versi!

Ci sono cose, come queste, che fanno la differenza per un ragazzo dislessico, anche se non diventerà mai famoso come William Butler Yeats 🙂

Potrei dirvi che esistono i programmi di sintesi vocale, che ci sono i libri digitali… Certo! Quelli vanno benissimo per le materie scolastiche. Ma se vogliamo che nostro figlio si appassioni davvero a qualcosa, la lettura ad alta voce da parte di un adulto significativo ha tutta un’altra valenza!Se ti è piaciuto l’articolo puoi seguirmi anche sulla pagina Facebook di Le aquile sono nate per volare.

Related Posts with Thumbnails

2 commenti su “LEGGETE AD ALTA VOCE AI RAGAZZI DISLESSICI!”

  • Posso solo concordare. Ho iniziato a leggere ad alta voce a mia figlia circa 7 anni fa (ora lei ne ha quasi 9) prima di sapere dei suoi disturbi di apprendimento e del potere che questa attività ha. Ora mia figlia, che legge faticosamente pur non risultando dislessica, adora leggere, io continuo a leggere per lei ogni sera i libri più “impegnativi”, mentre lei legge autonomamente i fumetti di Calvin & Hobes e qualche libro più leggero. Ora sta leggendo la serie “Clementine” di Sara Pennypacker ed. Giunti che ha il pregio di essere stampato in caratteri più grandi rispetto a quelli normalmente usati, oltre alle belle illustrazioni che lei ama colorare. L’amore per la lettura si trasmette e si coltiva 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.