Per capire concetti astratti come la matematica e la lettura dobbiamo vivere esperienze reali, che coinvolgano l’intero corpo e che siano capaci di creare un contesto entro il quale calarci. La natura e le esperienze concrete fanno sorgere domande e curiosità, tanto da motivare chi impara a cercare e a comprendere ad un livello più profondo. I primi cinque anni di vita sono quelli in cui nel bambino si esprime il 90% della capacità di apprendere facilmente.

tratto da Risvegliare il cuore bambino di Carla Hannaford.  Se ti è piaciuto l’articolo puoi seguirmi anche sulla pagina Facebook di Le aquile sono nate per volare.

Related Posts with Thumbnails

3 commenti su “L’IMPORTANZA DEL CORPO E DEL GIOCO NELL’APPRENDIMENTO”

  • Ti ringrazio per il suggerimento, l’ho appena ordinato!
    Ti ho “scoperta” ieri e ne sono estremamente lieta!
    Grazie per ciò che condividi

    A presto

    • Grazie a te. Aggiungo il tuo link negli amici di questo blog e di Terra Madre (vedo che li hai linkati nel tuo!).
      Ciao

  • Si, conosco e seguo Terra Madre da tempo.. mi era sfuggito questo (..testa sempre fra le nuvole!)
    Grazie.. è davvero importante ciò che condividi e fai!

    Buon inizio di settimana
    Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.